https://maninpastaqb.blogspot.com
Dolce Dolcissimo W-E,  Ricette del Ricordo,  Torte

Ciambella Farcita, Ricetta del Ricordo di Daniela

 
A casa mia, quando ero bambina, il dolce classico era la ciambella.
Ve ne ho già parlato in questo post spiegando come la mia nonna preparasse la ciambella anche per le grandi occasioni che fosse una Festa (di quelle segnate in rosso sul calendario) o per accogliere gli ospiti, accompagnandola sempre ad un buon bicchiere di vino bianco per gli adulti e a una tazza di tè per i bambini.
Ricordo la nonna, donnina piccola con gli occhi vivaci grigio-azzurri, una testa di capelli ricci accomodati con tante mollette affinchè non le ricadessero sul viso, sbattere l’impasto a mano (altro che planetaria!!!!) con una energia che io non so nemmeno dove stia di casa 😊
Poi versava il tutto dentro alla teglia, un impasto a nastro che era già soffice da crudo, e metteva al centro il famoso scodellino (tazza senza manico) bello unto, per fare il buco alla ciambella 😃. 
Nella sua cucina c’erano pentole di ogni misura, ma aveva un solo stampo che andava bene per la ciambella, la sua mitica torta di mele e la crostata. Poi cuoceva nel forno a gas e il profumo della ciambella era, per me, inebriante….Che sia da lì che è nata la mia passione per i profumi della cucina? 😊
Quando mio figlio era piccolo anch’io preparavo spesso la ciambella, ma con una modifica golosa: la confettura all’interno in modo che tagliando la fetta ci fosse una nota colorata.
Oggi vi propongo questa mia versione della ciambella farcita con Fiordifrutta alle prugnole selvatiche 
Perchè ho scelto quella con prugnole selvatiche? Perchè a Piacenza si prepara in casa un liquore chiamato Bargnolino che è appunto preparato con i frutti del prugnolo selvatico.
Le bacche, i “bargnò”, si raccolgono tra fine settembre e inizio ottobre e dalla loro infusione si ottiene il “bargnolein”, una bevanda digestiva, alcolica e sciropposa. 
Io e mio marito con questa ciambella farcita, ci siamo fatti una Signora Colazione, mio figlio si è accontentato di una foto su WhatsApp, ma gli ho promesso che la prossima volta che torna a casa gliela faccio trovare…..ricordi di infanzia! 😊
 

La Scala delle Voglie.


Questa è una ricetta per chi ha una voglia di Cucinare pari a 2.

Cosa vuol dire?
Il nostro sito è costituito da ricette categorizzate in base alla voglia di cucinare in una scala che spazia da 0 a 5, dove 0 è “mangio fuori” e 5 è “oggi preparo una torta a cinque piani”. La voglia pari a 2 è classificata come una ricetta semplice, per chi ha poco tempo, ma non vuole affidarsi al classico toast o alla classica piadina. L’impegno risulta minimo e la ricetta è adatta anche a chi non possiede particolari doti culinarie ma ha ugualmente voglia di sperimentare ed imparare, o, semplicemente, stupire con poco.

Le Ricette del Ricordo.

Tutti abbiamo nel cuore una ricetta speciale. Che sia la vecchia ricetta della bisnonna o l’ingrediente segreto dell’amica dell’amica dell’amica della cucina di mamma.
Questa ricetta fa parte della nostra rubrica che si impegna a voler diventare un’agenda piena di ricordi commestibili, quelli che, ogni volta che ne senti il sapore, provi quell’emozione lì nello stomaco e te ne commuovi al solo pensiero.

Ciambella Farcita.
 
Ingredienti:
  • 400 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 150 ml di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata del limone
  • Fiordifrutta alle prugnole selvatiche
  • zucchero semolato q.b.
Preparazione:
In un pentolino scaldare il latte e sciogliervi il burro morbido.
Nella planetaria versare la farina con il lievito e miscelare, aggiungere lo zucchero, le uova, la buccia del limone e il sale quindi avviare il motore. A filo unire il composto di latte e burro e lavorare bene fino ad avere un composto omogeneo ma morbido.

 
Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella e versare l’impasto. Questo scenderà a nastro e girando lo stampo riempite in modo uniforme.
A questo punto versare delle generose cucchiaiate di Fiordifrutta alle prugnole selvatiche,
                                
cospargere di zucchero semolato e cuocere a forno già caldo a 180° per 45 minuti.
Far raffreddare bene, sformarlo su un piatto da torta e servire.

La Ciambella Farcita è pronta per essere mangiata!

https://maninpastaqb.blogspot.com

Ringraziamo ancora per questa Ricetta Daniela di Mani in Pasta Quanto Basta.
Vuoi vedere anche tu una delle tue ricette del ricordo pubblicatate sul nostro blog?
Scrivici: noichefpercasaofficial@gmail.com

Seguiteci anche su...
0

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.