Bimby e Companion,  Piatti Unici,  Salato Martedì,  Secondi,  Voglia 1

Falafel: una antica ricetta vegana

Quella dei Falafel è una storia antica, anzi antichissima, che sembra provenire dalla cultura copta, da cui appunto deriva il nome di queste deliziose polpette di legumi. Nelle ricette più antiche veniva preparato con le fave, che durante l’espansione della ricetta in medioriente vennero sostituite dai ceci ed arricchite di spezie e profumi. Tempo fa serviti come pietanza “delle feste” oggi sono diventati uno degli street food e ricetta vegana più amati dai palati di tutto il mondo. La ricetta che sto per proporvi è semplice, veloce da preparare e che soddisferà non solo i vostri palati ma anche il vostro olfatto, pur non avendo magari molta voglia o tempo di cucinare! Quindi per questo Salato Martedì partiamo per un viaggio esotico alla scoperta di questo antico eppure attuale piatto!

LA SCALA DELLE VOGLIE

Questa ricetta è adatta chi ha una voglia di cucinare pari a 1

Il nostro sito è composto da ricette categorizzate in base alla voglia di cucinare in una scala che spazia da 0 a 5, dove 0 è “mangio fuori” e 5 è “oggi preparo una torta a cinque piani”. La voglia pari a 1 è classificata come una ricetta semplicissima, adatta a chi non ha tempo di cucinare per via di stanchezza o, semplicemente, pigrizia. L’impegno risulta pari a zero, visto che verranno utilizzati robot da cucina o solo uno strumento. Queste ricette sono adatte anche a chi non possiede particolari doti culinarie.

Per preparare i Falafel per circa 4-6 persone ti occorreranno questi ingredienti:

PER LE POLPETTE 

  • Ceci, 500 gr in scatola sgocciolati o lo stesso quantitativo secchi e messi a bagno la notte prima
  • Cipolla, 1
  • Aglio, 3 spicchi
  • Semi di Sesamo, 1 cucchiaio da cucina
  • Semi di Papavero, 1 cucchiaino
  • Semi di Cumino, 1 cucchiaio da cucina
  • Coriandolo, 1 mazzetto fresco
  • Bicarbonato, 1 cucchiaino
  • Farina, 1 cucchiaio da cucina
  • Sale, qb

PER LA SALSA 

  • Yogurt Greco, 125 gr
  • Menta, 1 mazzetto di foglie fresche
  • Limone, il succo di ½
  • Olio EVO, qb
  • Sale e Pepe, qb

Inoltre per la preparazione ti occorreranno questi strumenti:

PREPARAZIONE:

Se utilizzi i ceci essicati, ricorda di metterli a bagno in abbondante acqua fredda almeno 24 ore prima di realizzare la ricetta dei Falafel. 
Versa le spezie nel mortaio e macinale in modo grossolano, non troppo fine. Se utilizzi il macina caffè/spezie elettrico basteranno pochi secondi.
Inizia sbucciando la cipolla e l’aglio e tagliandoli in quarti,  lava bene il coriandolo e privalo dei gambi. Inserisci questi 3 ingredienti nel robot da cucina (se utilizzi Moulinex Cuisine Companion monta la lama ultrablade, per Imetec Cukò la lama per tritare) aggiungendo il sale. Avvia alla massima velocità per 30 secondi.
Con l’aiuto di una spatola riporta il composto verso il centro, ed aggiungi tutti gli altri ingredienti. Avvia alla massima velocità per 30 secondi e riporta il composto verso il centro per altre 3 volte. Dovrai ottenere un composto grumoso e non uniforme.
Con le mani inumidite d’acqua crea delle palline con l’impasto ottenuto, e stingile con forza per dargli la classica forma dei falafel. Questa operazione è molto importante affinché non si spezzino e mantengano la forma in cottura. 
Una volta realizzate tutte le polpette, falle riposare per qualche minuto in frigorifero.

Mentre le polpette riposano, dedicati alla salsa.
Nel boccale pulito del robot da cucina inserisci lo yogurt, il succo di limone, l’olio, il sale, il pepe e le foglie di menta accuratamente lavate. Frulla per 15/20 secondi alla massima velocità.

Estrai dal frigo i falafel e friggili in padella appena unta (mi raccomando poco olio), cuocendoli per circa 2 minuti per lato, ottenendo una bella crosticina.
Servi immediatamente accompagnando con la salsa!

Hai preparato questa ricetta? Facci sapere com’è andata! Lasciaci un commento o scrivici in privato postando la tua foto!

Seguiteci anche su...
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.