Forno al Microonde,  Macchina del Pane,  Salato Martedì,  Secondi,  Voglia 3

Pizza al Microonde – Impasto con Macchina del Pane!

Piazza al Microonde? Si, avete sentito bene!
Potrà risultare strano per alcuni, ma non tutti hanno la voglia o la possibilità di utilizzare il forno a casa. Per chi, come me, nell’appartamentino non ne possiede uno funzionante (per un motivo o per l’altro), tocca escogitare qualche piccolo stratagemma per rendere questa vita, frenetica e piena di “mai-una-gioia”,  colma anche di qualche piccolo piacere. Ovviamente, state parlando con una calabrese, che, senza forno, si sente spesso persa e piange e si dispera nel profondo, cercando comunque di inventarsene sempre di nuove pur di sopperire a questa mancanza… infondo, non avere il forno, non deve per forza voler dire rinunciare ad una gustosissima Pizza!

Dunque come fare a cucinare una Pizza al Microonde bella non solo da vedere ma anche da mangiare e senza che risulti gommosa o così secca da non riuscire nemmeno a masticarla? Il vero segreto della mia Pizza al Microonde lo inserirò alla fine dell’articolo. Ma adesso iniziamo ad impastare… o, meglio, ad inserire gli ingredienti nella Macchina del Pane, perchè, si! Io sono davvero pigra! E poi… se hanno inventato questi compagni elettronici che lavorano per noi… perchè non utilizzarli?

pizza 1

La Scala delle Voglie.


Questa è una ricetta per chi ha una voglia di Cucinare pari a 2.

Cosa vuol dire?
Il nostro sito è composto da ricette categorizzate in base alla voglia di cucinare in una scala che spazia da 0 a 5, dove 0 è “mangio fuori” e 5 è “oggi preparo una torta a cinque piani”. La voglia pari a 2 è classificata come una ricetta semplice, dedicata a chi ha poco tempo, ma non vuole affidarsi al classico toast o alla classica piadina. L’impegno risulta minimo e la ricetta è adatta anche a chi non possiede particolari doti culinarie, ma ha ugualmente voglia di sperimentare ed imparare, o, semplicemente, stupire con poco!

Per preparare una semplice Pizza al Microonde con una Voglia di Cucinare pari a 2, ho utilizzato gli ingredienti trovati nella Degustabox di Marzo, tra cui :

Per l’Impasto con la Macchina del Pane:

  • Aqua, 290 ml.
  • Olio, 3 cucchiai.
  • Sale, 1 cucchiaino.
  • Zucchero, 1 cucchiaino.
  • Farina Biologica Macinata a Pietra, Molino Rossetto, 500 gr (3 tazze).
  • Lievito di Birra Secco Attivo e Senza Glutine, Molino Rossetto, 2 cucchiaini.

Per il Condimento:

  • Passata Verace, Cirio, 500 gr.
  • Olio, 1 cucchiaio.
  • Sale, 1 cucchiaino.
  • Origano, 2 cucchiaini a piacere.
  • Basilico, qb.
  • Mozzarella per Pizza o Provola, 300 gr.

Con queste dosi dovrebbero uscirvi due pizze grandi (se usate il forno normale), oppure (nel nostro caso) 4 pizze rotonde, adatte al Piatto Crisp del Microonde.
Potete anche usare piatti di Porcellana o altri recipienti, la cosa importante è che il siano adatto alla cottura in microonde e che abbiano una misura adatta a girare sul piatto di vetro.

L’occorrente per preparare la Pizza al Microonde, con Impasto alla Macchina del Pane è il seguente:

Procedimento.
Per prima cosa prepariamo l’impasto. Inseriamo gli ingredienti nella nostra teglia della macchina del pane, in quest’ordine: Acqua, Olio, Zucchero, Sale, Farina. Pratichiamo poi una piccola cavità in alto alla farina, inserendovi il lievito. Chiudiamo il coperchio della Macchina del Pane, premiamo sulla funziona “Impasto” ed avviamo!

pizza gif

L’impasto sarà lavorato nel numero di ore indicato dall’apparecchio. Appena finito, estraiamolo e formiamo 2 palline (nel caso di cottura in forno) o 4 (nel caso di cottura in microonde). Le lasciamo lievitare un’oretta.
Nel frattempo prepariamo il sugo inserendo tutti gli ingredienti (sugo, olio, origano, sale e basilico) amalgamandoli bene e tagliamo la provola o la mozzarella a cubetti.

Una volta lievitato l’impasto, lo stendiamo direttamente sul piatto Crisp (o sulla teglia, nel caso di cottura in forno), ungendola con un pochino d’olio. Se possedete una spianatoia, potete stenderla su quella, se preferite.
Cuocete una pizza per volta utilizzando il programma “Pizza” se il vostro Microonde lo possiede, oppure per 7 minuti in modalità Crisp o Grill (controllando a metà cottura). Se il fondo della pizza risultasse ancora crudo al termine della cottura, spostate la pizza sulla Griglia in Acciaio, per 1 minuto o di più, se preferite.

Io preferisco inserire la mozzarella DOPO la cottura, in modo che si sciolga senza bruciarsi e rimanga morbida. Eventualmente, finita la cottura, potete inserirla sulla pizza e farla sciogliere 20 secondi ad 800w.

pizza 2

Adesso la Pizza è pronta per essere cotta, ma ricordate che vi avevo accennato ad  un piccolo trucco?
Si tratta dell’attenzione! Non abbondate mai con i minuti di cottura, perchè al Microonde un minuto in più o in meno, fa differenza! Se vi accorgete che la pizza non è ancora pronta, non fatela cuocere esageratamente, andate piano. Altrimenti potreste rischiare di ritrovarvi una pizza bruciata o troppo dura.

Bene, ora si passa a due altri argomenti importanti:

Quale Macchina del Pane Utilizzare?
Io possiedo un vecchio modello, che mi è stato regalato dal caro amico Ivan. La “A Tutto Pane!” della De Longhi ma, avendo la possibilità di scegliere il meglio, prenderei la “Home Bread Baguette” della Moulinex. A parere nostro (mio e di Ivan) è la migliore. Inoltre da la possibilità di acquistare, a parte, un sacco di strumenti interessanti come  la piastra Maffin.

29633610_2008613115834915_1090546294_o

Quale Microonde Utilizzare?
Personalmente, non avendo la possibilità di avere il forno, ho puntato su un buon Microonde, con 800w di potenza, la funzione Grill e la funzione di cottura automatica.
Mi sono affidata, dopo aver letto un migliaio di recensioni, a QUESTO Microonde.
Sono rimasta davvero soddisfatta della mia scelta e, per questo, mi sento in dovere di consigliarvelo.

samsung-mg23f302tak-2Adesso la nostra Pizza al Microonde è pronta per essere mangiata!

piza gif 2

Hai preparato questa ricetta? Facci sapere com’è andata! Lasciaci un commento o scrivici in privato postando la tua foto!

Seguiteci anche su...
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.